Google+

Mi persi

18/10/2009 di NayaN

Rotolando tra lenzuola stanche e coperte ancora polverose è tutto incredibilmente più semplice. Forse estremizzato, questo si, ma decisamente più semplice. Parole che risuonano in testa come la  goccia di un rubinetto che perde da anni che nessuno ha mai avuto la voglia di aggiustare; in fondo un rubinetto che perde non è niente, finchè non ti si allaga casa. Fa freddo, non so se fa più freddo dentro o fuori. In alcuni momenti mi sento tremendamente fortunata nell’avere tutto quello che ho, in altri preoccupantemente insoddisfatta. Chiedo tanto agli altri ma sicuramente chiedo molto di più a me stessa, e non so riconoscere la presunzione dalla delusione, corrono insieme lungo una linea di confine troppo sottile per poterle distinguere. Mi piacerebbe a volte essere meno orgogliosa, meno presuntuosa, un po’ meno di tutto quello che sono e un po’ di più di tutto quello che non sono, poi ci penso e mi convinco che quello che non ho non mi manca affatto. Mi manca solo nei momenti in cui il sentimento futile ed estemporaneo prende il sopravvento e crea sfrenati bisogni totalmente superflui. Ripenso alle notti allucinate passate sveglia a pensare a quanto fosse impossibile tutto quello che mi stava succedendo, senza rendermi conto che non stava succedendo assolutamente niente, tutti quei mostri che mi terrorizzavano nati, cresciuti e morti nell’arco di poche ore, quando sentivo che nessuno avrebbe potuto capirmi senza rendermi conto che la prima a non capirmi ero io.
Ancora troppi pezzi di vetro, caduti dagli specchi della delusione che appena toccano terra riflettono soltanto illusioni di un’anima stanca, che da domani ritroverà la forza di tornare a credere.

Annunci
Il blog di www.copylefteratura.org

Se il mondo fosse un enorme centro commerciale, l’arte non esisterebbe.

lotirofuori

Se non qui, dove ?

gretacerretti

Just another WordPress.com site

Briciolanellatte Weblog

Navigare con attenzione, il blog si sbriciola facilmente

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: