Google+

quando felicità fa rima con fragilità

23/01/2009 di NayaN

Non chiedermi perchè non te ne ho parlato, lo so che avrei dovuto. Tu dici sempre che è la paura a farci fare tutti gli errori, lo dici sempre. Hai già la tua risposta, dunque, la paura. Ho avuto paura di incrinare gli equilibri dei nostri movimenti. E data la tua solita capacità di intuizione, capirai anche che forse non era tanto a te che avevo paura di dirlo, ma a tutto il resto del mondo.
Oggi sono andato, avevo appuntamento con il mio destino e sono andato.
Proprio ora che ero convinto di essere quasi al traguardo ho invece la sensazione di sentirmi perso. Ho tanti dubbi, tante paure, tante lacrime bloccate in gola.
Hai una risposta per tutto questo, amore mio?

Per questo ti chiedo ora, lo vuoi davvero? Perchè se è così, non passerò neanche un minuto a piangere e a commiserarti, vivrò in tutto e per tutto questa occasione. Ti chiedo solo di decidere seriamente e con onestà. Io non ti abbandonerò mai, fino alla fine, e anche più in là.
Ho delle risposte alle tue domande, a tutte le domande che ti poni. Ho le mie risposte che saranno anche tue, ma non ora. Ora hai bisogno di vivere ancora un po’ questa tua incertezza, hai bisogno di affogare nei tuoi sentimenti. Le mie risposte ti costringerebbero ad una scelta troppo radicale, hai bisogno di chiederti ancora perchè, e se davvero ne vale la pena.
Lasciati il tuo tempo, amore, quello che hai a disposizione usalo tutto, e usalo bene.
Buonanotte.
(tratto da Co & Gi)

 

Annunci
Il blog di www.copylefteratura.org

Se il mondo fosse un enorme centro commerciale, l’arte non esisterebbe.

lotirofuori

Se non qui, dove ?

gretacerretti

Just another WordPress.com site

Briciolanellatte Weblog

Navigare con attenzione, il blog si sbriciola facilmente

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: