Google+

dialoghi notturni

02/11/2008 di NayaN

Daria: Ao, questo è arrivato e sta a dormì…che tristezza! Cominciamo bene…
Io: Embè, prima o poi doveva crollà! Se rifarà domattina…
Erì, dovevi dì “svejalo”… Comincio a preoccuparmi seriamente… ma che c’hai?
AHUAHUAHUAHUAHAUHUHA me so invecchiata! Però me sto a vede Sex and The City, magari me torna in mente qualcosa!
Movite, che de tristi così già ne conosco troppe. Te devi esse Te.
Se dovemo parlà seriamente, dopo S. so cambiata pure su questo… po’ esse che ho cambiato modo de pensà perchè c’ho paura de rifà qualche cazzata?
Po esse, però te rendi conto da sola che è na cazzata, no? Accanna!
E non è che lo sto a fa apposta!
Mbè allora fai apposta de tornà come prima! Finchè sei così te chiamo Dominella!
No Rosamunda noooo! Cmq non c’è bisogno che te lo dico io, invece de stamme a mannà sms a me vai de la e svejalo, magari aspetta n’oretta così se ripia 🙂
S’è svejato e vole latte, nutella e pane tostato. Che devo fa?
E fajelooo! Te direi pure portate er barattolo in camera da letto e oltre che sul pane spalmala pure da altre parti, ma c’avrai già pensato da sola…

[SILENZIO]

Poi mi sono chiesta… cosa vorrà mai dire “te devi essere te” ? Na mignotta in pratica… Quanto te vojo bene Darietta mia… 🙂

Annunci
Il blog di www.copylefteratura.org

Se il mondo fosse un enorme centro commerciale, l’arte non esisterebbe.

lotirofuori

Se non qui, dove ?

gretacerretti

Just another WordPress.com site

Briciolanellatte Weblog

Navigare con attenzione, il blog si sbriciola facilmente

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: